Home Articoli tecnici Proteggete i contenuti online con la filigrana forense ai margini della CDN
Applications

Proteggete i contenuti online con la filigrana forense ai margini della CDN

About The Author

Outline

Fonte originale: Limelight Networks

Poiché lo streaming è diventato una forma dominante di consumo di video, la pirateria dei contenuti è aumentata in termini di volume e portata. La protezione dei contenuti e le soluzioni per la lotta alla pirateria vanno di pari passo come parte di un approccio olistico che deve comprendere la sicurezza dei contenuti man mano che vengono distribuiti, i controlli sull’accesso ai contenuti e la capacità di rintracciare l’origine di flussi non autorizzati.

Man mano che un numero sempre maggiore di video si è spostato online, la minaccia di un furto di reputazione e di ricavi è aumentata. La posta in gioco è più alta, anche quando i contenuti premium vengono online: I film in prima visione rilasciati tramite servizi di streaming mentre i teatri sono influenzati dalla pandemia, gli eventi sportivi dal vivo di alto profilo e i nuovi servizi premium in abbonamento sono solo alcuni esempi.

Ecco dove entra in gioco la filigrana forense. Consente ai proprietari e ai provider di contenuti di identificare in modo univoco l’origine dei flussi pirata senza alcun impatto visibile sugli spettatori. Ora, quando i video vengono distribuiti in canali e servizi non autorizzati, possono essere ricondotti all’ultimo destinatario autorizzato. Le filigrane invisibili univoche di ciascun terminale radio sono incorporate nei flussi. Se una risorsa è condivisa illegalmente, il proprietario del contenuto può identificare l’account che è stato l’origine della pirateria e chiuderla.

In effetti, la pandemia ha accelerato il passaggio alla distribuzione online di tutti i tipi di contenuti oggi, rendendo la necessità di proteggere le risorse e i servizi più importante che mai. Ma come e dove implementate la tecnologia giusta per aiutarvi a stare al passo con i rischi?

Dal momento che l’ edge della rete per la distribuzione dei contenuti (CDN) è il luogo da cui vengono distribuite le singole sessioni di streaming dei consumatori, è un luogo logico per eseguire importanti funzioni di watermarking forense per la mitigazione della pirateria. L’infrastruttura ideale distribuisce risorse informatiche distribuite senza server e le integra con i servizi di distribuzione in più sedi ai margini di una CDN. In questo scenario, il watermarking forense può essere applicato senza problemi come parte della distribuzione di video all’edge della rete vicino allo spettatore, riducendo al minimo la latenza e massimizzando la capacità di proteggere i contenuti su larga scala.

I provider di contenuti hanno varie opzioni per proteggere i contenuti e gli eventi trasmessi in streaming digitale alla periferia della rete. La filigrana può avvenire in più punti della catena di distribuzione. La filigrana sul lato server si verifica quando il flusso viene distribuito all’utente finale e può essere inserita all’interno del contenuto di streaming con bitrate adattivo. La logica di watermarking può essere eseguita durante la distribuzione del contenuto a ciascun utente finale e viene eseguita in modo sicuro sul lato server, rendendolo immodificabile e sicuro dagli attacchi man-in-the-middle. L’esecuzione di watermarking per singoli flussi al momento della distribuzione è particolarmente adatta agli scenari di streaming live e on demand.

In un flusso di lavoro tipico, la filigrana forense include una fase di preparazione del contenuto e una singola fase di filigrana. In questo diagramma rappresentativo, la fase di preparazione del contenuto prende in ingresso video, applica filigrana o informazioni invisibili e trasferisce le risorse a un’origine di distribuzione. Quindi, nella fase Delivery and Edge Watermarking, viene creato un modello di filigrana identificabile in modo univoco per sessione utilizzando le risorse con filigrana.

La combinazione della piattaforma di elaborazione senza server EdgeFunctions di Limelight e dei servizi CDN, insieme a soluzioni di watermarking di terze parti, costituisce una soluzione ideale per creare e distribuire flussi video di alta qualità con un watermark univoco. EdgeFunctions è strettamente integrato con la CDN per eseguire facilmente watermarking e distribuzione sul bordo della rete vicino al visualizzatore. I fornitori di soluzioni di filigrana possono offrire una serie di approcci alla filigrana che sono variazioni rispetto all’approccio di base descritto sopra. Un approccio è noto come filigrana a-B. Le versioni a e B di ciascun frammento vengono create nella fase di preparazione. Nella fase di consegna, l’edge server CDN reindirizza le richieste di blocco per consegnare al lettore la versione A o la versione B di ciascun blocco richiesto. A ciascun utente viene fornita una sequenza univoca di frammenti video A e B che codificano un identificativo filigrana a scopo di tracciamento.

Un altro approccio prevede la modifica del corpo della risposta inviata dall’edge. Consente ai provider di contenuti di modificare il flusso video codificato in un sistema di distribuzione video OTT ABR (Adaptive bit rate).

Per affrontare le BEST practice per la filigrana e la protezione dei servizi alla periferia della rete, Limelight ha recentemente organizzato un webinar che mette in evidenza esempi reali di come combinare CDN e Edge Compute per rendere la vostra organizzazione a prova di futuro.