Home Blogs Lo streaming live a bassa latenza è fondamentale per catturare il pubblico online
Applications

Lo streaming live a bassa latenza è fondamentale per catturare il pubblico online

About The Author

Outline

Quasi tutte le principali piattaforme di social media, tranne forse Pinterest, ora dispongono di live streaming integrato. Lo streaming live è ovunque, dagli e-sport agli sport reali fino ai lanci di SpaceX, e sempre più bambini vogliono crescere e diventare live streamer professionisti che non vogliono diventare astronauti. Dal punto di vista tecnico, le piattaforme sono ora in corsa per fornire streaming live a bassa latenza agli utenti.

Potrebbe essere facile vivere oggi, ma influenzare quella meraviglia tecnica dietro le quinte è tutt’altro che semplice. Poiché il live streaming è una posta in gioco per la vostra piattaforma, la soluzione in grado di offrire la più ampia gamma di funzionalità di streaming a bassa latenza sarà più competitiva del resto. Non tutte le applicazioni di live streaming richiedono la latenza più bassa possibile. Diversi fattori determinano la soluzione più adatta per una determinata applicazione. I grandi streamer si affolleranno alla piattaforma che offre la soluzione di latenza video più appropriata, perché questa piattaforma fornirà la migliore esperienza di visualizzazione per il proprio pubblico. [KC1]

Lo streaming a bassa latenza è un problema multidimensionale

La latenza nel video non è esattamente la stessa latenza in altre forme di media Internet. In quest’ultimo caso, la latenza è il tempo necessario a un server per recuperare i contenuti e inviarli al browser. La latenza video, invece, rappresenta il ritardo tra il momento in cui un fotogramma viene acquisito e il momento in cui viene visualizzato sul monitor.

In quanto tale, la latenza video può essere un problema multidimensionale. Ad esempio, immaginate di essere in streaming una competizione di e-sport in cui due giocatori ben noti competono l’uno contro l’altro. Lo streaming non include solo l’azione del videogioco, ma include anche le riprese della telecamera del volto di ogni giocatore, oltre a un inset video aggiuntivo con un commentatore dal vivo.

Per offrire un’esperienza ottimale, quattro flussi video, il gioco, i due giocatori e il commentatore, devono essere trasmessi simultaneamente a un vasto pubblico. (Per confronto, il recente evento Twitch della deputata Alexandra Ocasio-Cortez ha raggiunto un pubblico di 430.000 spettatori). Se un flusso ha una latenza più elevata rispetto agli altri, l’intera presentazione ne risente: Potresti trovare il commentatore che osserva un’azione che ha richiesto fino a 30 secondi in passato, ad esempio.

Man mano che il pubblico in streaming matura, sta iniziando a richiedere eventi di streaming altamente interattivi e tecnicamente sofisticati. L’interattività richiede la latenza più bassa, idealmente inferiore al secondo, per offrire la migliore esperienza di visualizzazione. Il pubblico di oggi vuole anche una qualità delle immagini di alta qualità simile a quella di una trasmissione. [KC2] è quasi un dato di fatto che uno streamer di successo avrà una connessione Internet in fibra ad alta larghezza di banda e sceglierà il formato video e il protocollo di codifica in grado di fornire i propri flussi con la latenza richiesta.

Lo streaming Chunk basato su HTTP funziona a bassa latenza

AWS definisce la latenza ultrabassa entro un intervallo da 2 a 0,2 secondi e una bassa latenza entro 6 secondi e due secondi. La latenza predefinita per la distribuzione dei formati video HLS e DASH comuni può essere compresa tra trenta e sessanta secondi. Con questa latenza elevata, è impossibile fornire l’interattività che il pubblico vuole.

Il colpevole di questa elevata latenza è quello che è noto come streaming chunk basato su HTTP. I formati di streaming HTTP, come MPEG-DASH e HLS, suddividono il video in piccoli segmenti o frammenti che devono essere sottoposti a buffering prima della riproduzione. Anche se è possibile ridurre le dimensioni dei frammenti per fornire una bassa latenza, rendendoli troppo piccoli aumenta la possibilità che gli spettatori sperimentino il rebuffering video e altri problemi di riproduzione.

Complicando il flusso di lavoro della distribuzione dei video, il pubblico guarda video in streaming su TV, telefoni, laptop, tablet e altro ancora. Ciascuno di questi dispositivi può utilizzare un formato video diverso. Ciò significa che un’emittente deve trasmettere ogni flusso video e trasmetterlo in formati video popolari come HLS e DASH prima di inviarlo. Inoltre, ogni flusso può richiedere configurazioni per ottimizzare la distribuzione e ottenere la migliore qualità delle immagini possibile per le condizioni di connessione Internet dello spettatore. [KC3]

Conclusione: Limelight Networks offre una latenza inferiore al secondo grazie alla soluzione di streaming in tempo reale

[KC4] lo streaming in tempo reale di Edgio utilizza la tecnologia WebRTC (Web Realtime Communication). Questo standard open source è in grado di fornire flussi con meno di una seconda latenza ed è particolarmente adatto per le applicazioni interattive. Soluzioni ben implementate possono offrire streaming video in tempo reale affidabile e di qualità broadcast su vasta scala. Questa è stata una significativa area di sviluppo nel 2020 per la soluzione di streaming in tempo reale di prossima generazione di Limelight (ora Edgio), integrata con la portata e la portata della capacità CDN globale.

Oltre a consentire la latenza inferiore al secondo, lo streaming in tempo reale incorpora anche la condivisione dei dati che può essere utilizzata per creare servizi interattivi. Stiamo assistendo alla comparsa di nuove applicazioni per lo streaming video live, tra cui casinò online, aste, apprendimento e scommesse sportive in-event. Ci aspettiamo che WebRTC emerga come l’opzione principale per scalare la distribuzione di contenuti live incorporati nell’esperienza del pubblico social.

In breve, il lato tecnico del live streaming conta quasi quanto i talenti su schermo. Sfruttate al massimo la vostra implementazione in live streaming con Limelight, ora Edgio: Contattateci oggi stesso!