Home Istruzioni Come ottenere il sito Salesforce Commerce Cloud più veloce disponibile sul mercato
Applications

Come ottenere il sito Salesforce Commerce Cloud più veloce disponibile sul mercato

About The Author

Outline

Il Page Experience Update di Google in arrivo nel 2021 è destinato a riscrivere ancora una volta il regolamento SEO, aumentando l’importanza della velocità del sito web per la visibilità. Poiché il nuovo algoritmo di Google ponderato posizionerà le pagine più in base all’esperienza utente complessiva, i negozi di e-commerce lenti si posizioneranno ancora più in basso rispetto a prima.

Questo cambiamento può influire seriamente sulla posizione di SERP di molti dei principali rivenditori che gestiscono i loro negozi su Salesforce Commerce Cloud, nonché di quelli che utilizzano altre razze di piattaforme di e-commerce. Ma il cambiamento potrebbe anche essere visto come una potenziale benedizione sotto mentite spoglie, un prodotto molto necessario per gli operatori per fare di più e guardare oltre le tattiche di ottimizzazione standard, tra cui ottimizzazione delle immagini, caricamento pigro, CDN, tag manager, o implementando AMP.

In questo post, esamineremo i modi possibili per velocizzare Salesforce Commerce Cloud (SFCC) e creare un sito Web veloce e altamente performante, che si colloca ai primi posti nei risultati di ricerca di Google. Oppure come, invece di spendere i preziosi dollari cercando di ridurre i tempi di caricamento di un solo secondo, potete offrire un sito Web con caricamento istantaneo con la metà dello sforzo.

Il prossimo aggiornamento della classifica di Google non è solo il capriccio di un gigante di scuotere il panorama dell’e-commerce. Si allinea perfettamente con le attuali tendenze dell’e-commerce e giustamente attribuisce più credito a siti web altamente performanti e veloci. I negozi non competono solo sul prezzo e sulla qualità del servizio, ma sempre più sull’esperienza complessiva.

Non è un segreto che Salesforce Commerce Cloud, proprio come molte altre piattaforme di e-commerce disponibili, sia stato progettato in modo da concentrarsi principalmente sulle funzionalità aziendali principali: Visualizzare le informazioni sui prodotti e i prezzi e fornire agli operatori un back-end funzionale per la gestione delle scorte. L’ottimizzazione della velocità dei siti web è lasciata ai clienti delle piattaforme, agli integratori di sistemi, ai progettisti e agli sviluppatori.

Certo che no. I problemi di velocità permeano tutte le più diffuse piattaforme di e-commerce SaaS, tra cui Magento, Shopify Plus, Oracle Commerce Cloud, BigCommerce e SAP Commerce Cloud (Hybris). Abbiamo scritto sull’ottimizzazione di queste piattaforme per la velocità in altri post sul nostro blog.

Nell’aprile 2020, abbiamo condotto uno studio in cui abbiamo esaminato i punteggi di Google Lighthouse dei principali 500 rivenditori Internet statunitensi (IR500) per vedere quale piattaforma di e-commerce offre costantemente i siti più veloci. Purtroppo, la conclusione è stata che la maggior parte dei siti web IR500 funziona sorprendentemente lentamente, indipendentemente dalla loro piattaforma di e-commerce. In effetti, i nostri dati hanno rilevato che i sistemi interni offrono prestazioni superiori del 61% alle principali piattaforme di e-commerce.

I punteggi medi di Lighthouse per i siti Web sulle principali piattaforme di e-commerce: Salesforce Commerce Cloud, Magento, Shopify, SAP Commerce Cloud (Hybris) e Oracle Commerce Cloud sono stati di appena 18,7 (mediana 15)

Con una media di 18,5, Salesforce Commerce Cloud ha ottenuto punteggi paragonabili a quelli di Magento. I punteggi mediani erano 17 e 13,5 per SFCC e Magento, rispettivamente. Al contrario, il punteggio medio delle prestazioni per i siti Web che utilizzano sistemi di e-commerce interni/interni è stato del 15% superiore rispetto all’IR500 e ha raggiunto una media di 30,1. Forse questo è uno dei motivi per cui quasi un quinto dei siti Web IR500 utilizza una soluzione di eCommerce interna.

Salesforce Commerce Cloud è una piattaforma di e-commerce software-as-a-service altamente scalabile e basata su cloud. Salesforce aggiunge regolarmente nuove funzioni e funzionalità, alcune delle quali sono presumibilmente utili per eliminare i secondi preziosi dal caricamento della pagina. In effetti, la nuova offerta beta dell’ API Commerce Cloud sembra promettente, ma è troppo presto per giudicare.

Esaminiamo le opzioni per velocizzare Salesforce Commerce Cloud.

L’ottimizzazione delle immagini è una tattica standard per molti siti Web di eCommerce. Dato il notevole volume di immagini dei siti di e-commerce aziendali di oggi, anche i piccoli risparmi sulle immagini, se implementati su siti Web di grandi dimensioni, possono cumulativamente portare a significativi guadagni a livello di sito.

Tali tattiche di ottimizzazione possono comprendere:

  • Implementazione di una CDN per servire le risorse da punti di presenza più vicini (POP)
  • Compressione senza perdita di dati delle immagini durante il caricamento
  • Immagini di caricamento pigri che appaiono ben al di sotto della piega, specialmente nelle pagine più lunghe dell’elenco delle categorie di prodotti

Dynamic Imaging Service (DIS) semplifica la distribuzione delle immagini allo store di Salesforce. Elimina la necessità per il rivenditore di caricare versioni di ogni immagine di dimensioni diverse.

DIS acquisisce una singola immagine ad alta risoluzione e le trasforma dinamicamente e le trasmette al punto vendita. I parametri di trasformazione DIS consentono di controllare le dimensioni, il ritaglio, la sovrapposizione, il formato, il colore di sfondo, e impostazioni di qualità.

DIS elimina la necessità di elaborare in batch il merchandising o le immagini creative in tempo per renderle compatibili con il Web. Utilizzando una singola immagine, DIS fornisce le dimensioni corrette per ogni applicazione di immagine, incluse la pagina del prodotto, la pagina della categoria, la sezione prodotti consigliati, i risultati della ricerca e altro ancora.

Risposta breve: No Almeno non da solo.

Molti operatori presumono che il DIS possa rendere il sito più veloce, ma la documentazione relativa al DIS non menziona direttamente la velocità come un vantaggio. I vantaggi di DIS dipendono dall’installazione, ma potrebbero non comportare necessariamente un miglioramento della velocità in quanto le immagini vengono elaborate in tempo reale.

Salesforce Commerce Cloud è dotato di alcuni modelli di framework pronti all’uso.

  • Architettura di riferimento Storefront (SFRA)
  • MFRA (Mobile First Reference Architecture)
  • SiteGenesis (architettura di riferimento legacy di Salesforce)

Storefront Reference Architecture è il modello di framework Salesforce più recente. È progettato per la progettazione all’avanguardia e mobile-first e mira a fornire ai rivenditori un riferimento architettonico per la creazione di negozi su SFCC. Incorpora integrazioni predefinite con l’API Salesforce Commerce Cloud, gli oggetti dati e le tecnologie di terze parti tramite il programma partner tecnologico Commerce Cloud LINK. Utilizza widget/integrazioni predefiniti con oggetti dati, API ed elementi di terze parti. Si tratta di un’evoluzione dei vecchi programmi Demandware Site Genesis (1,0 e 2,0).

Storefront Reference Architecture è uno strumento destinato ad alleviare le esigenze di sviluppo del sito per i cambiamenti frontend (ad esempio, il business case principale) e non come strumento per migliorare la velocità di caricamento delle pagine. Questo perché le integrazioni introducono ancora tecnologie e script di terze parti nella pagina, che di per sé rallentano la pagina.

Risposta breve: Non proprio. Non è stato progettato per.

Con un approccio di progettazione adattivo, Salesforce Reference Architecture può contribuire a migliorare i carichi mobili percepiti e i tempi di caricamento sul lato server. SFRA contiene anche diverse integrazioni pre-connesse con il backend SFCC, il che significa che in teoria dovrebbero avere prestazioni migliori rispetto alle integrazioni integrate personalizzate.

Ma SFRA da solo non renderà il tuo negozio molto più veloce! Consente di semplificare lo sviluppo del sito e di ridurre il costo totale di proprietà. In alcuni casi, tuttavia, può peggiorare i tempi di caricamento, a seconda del numero di script e tecnologie di terze parti introdotte dal costruttore.

In generale, SFRA offre vantaggi di velocità minimi. Principalmente perché il 75% del tempo di caricamento della pagina proviene da vari JavaScript, immagini e HTML di terze parti. E nella maggior parte dei casi, semplicemente non c’è modo di aggirarlo. Un’ulteriore perdita di tempo può essere attribuita al design, alle dimensioni dell’immagine e alla posizione delle immagini, nessuna delle quali è accelerata in alcun modo da SFRA.

Puoi implementare varie tattiche quando ottimizzi il tuo negozio Salesforce Commerce Cloud per la velocità. È possibile utilizzare un tema leggero, ottimizzare le immagini, ridurre il numero di tag (o utilizzare un gestore di tag) e rimuovere il codice JavaScript di blocco del rendering, per citarne alcuni. L’unica cosa che tutte queste tecniche di ottimizzazione della velocità hanno in comune è che si concentrano sull’ottimizzazione della distribuzione di contenuti che sono stati sfruttati e richiesti. Ecco alcuni esempi di tattiche popolari che cercano di ottimizzare le cose che accadono dopo il tap:

  • Caricamento lento
  • Disinstallazione di app Salesforce Commerce Cloud non necessarie
  • Rimozione delle maglie rotte
  • Rimozione delle pagine «peso morto»
  • Miglioramento delle prestazioni mobili con AMP

Ma questa è solo metà della battaglia. Per sfuggire all’infinito ciclo di ottimizzazione della velocità, è necessario passare all’istante. Per rendere il vostro sito Web istantaneo (o secondario) è necessario disporre di una combinazione di tecnologie che funzionino prima che il cliente faccia clic su qualsiasi cosa. Ciò significa anticipare i rubinetti degli utenti piuttosto che reagire ad essi.

Indipendentemente dal fatto che il tuo negozio sia in esecuzione su Salesforce Commerce Cloud o su qualsiasi altra piattaforma di eCommerce o sistema di back-end, per offrire un’esperienza più veloce è necessario implementare tecnologie Web avanzate e incentrate sulla velocità. E per questo, devi prima andare senza testa e costruire un frontend portatile.

Molte tecnologie web orientate alla velocità richiedono di separare il backend dal frontend, ossia di rendere il frontend del negozio portatile o di sottoscrivere un’architettura eCommerce senza testa. In questo modo è più facile implementare in modo indipendente miglioramenti orientati alla velocità nella parte anteriore e posteriore. E significa anche che potete offrire il sito Web più veloce sul back-end di vostra scelta.

Per realizzare un front-end rapido e progressivo di app Web (PWA), è necessario lavorare senza problemi con il tuo negozio Salesforce Commerce Cloud. A tale scopo, è necessaria una solida copertura API che consenta di collegarla al backend SFCC. Quindi, potete iniziare a implementare una gamma di tecnologie all’avanguardia che renderanno il vostro sito Web incredibilmente veloce, tra cui:

Esaminiamo quanto sia adatto Salesforce Commerce Cloud per implementare queste tecnologie e supportare i siti Web di e-commerce in secondi.

L’API Open Commerce (OCAPI) è un’API RESTful utilizzata da Salesforce Commerce Cloud, che consiste di tre API componenti:

  • Shop API: Consente di accedere alla funzionalità di archiviazione digitale di Commerce Cloud
  • API dati: Consente di accedere alla configurazione e alla funzionalità di integrazione delle applicazioni digitali in base all’oggetto
  • Meta API: Consente di accedere a una descrizione formale delle risorse e dei documenti disponibili nell’API Open Commerce.

Vedere utilizzo delle API per informazioni generali sull’utilizzo dell’API Open Commerce.

È importante notare che SFCC ha un nuovo livello CCAPI in beta oltre all’API OCAPI.

L’offerta beta sembra promettente, ma è troppo presto per valutare in che misura supporterà vetrine veloci senza testa.

Salesforce Commerce Cloud non supporta AMP o SSR pronti all’uso. Inoltre, le implementazioni di pipeline possono essere più difficili da supportare su un’architettura headless.

Salesforce Commerce Cloud non offre strumenti PWA pronti all’uso.

Ma hai due opzioni per creare un’app web progressiva su SFCC

  • Creazione di un PWA da zero direttamente su SiteGenesis o Storefront Reference Architecture (SFRA)
  • Creazione di un servizio front-end as a Service che si integra con Commerce Cloud

I moderni frontali portatili PWA offrono velocità simili a quelle delle app. Esplorare il sito Web è più veloce, soprattutto nei negozi online. Un’atmosfera nativa farà sentire un PWA su SFCC più veloce della concorrenza.

Con l’ottimizzazione della velocità standard, esiste un limite al beneficio della velocità totale. Tali sforzi sono spesso governati da una diminuzione dei rendimenti, suggerendo che ad un certo punto, il profitto o il beneficio ottenuto dall’ottimizzazione è inferiore alla quantità di denaro o di energia investita.

Edgio ripristina il concetto di ottimizzazione della velocità e fa tutto il sollevamento pesante per voi prima che gli acquirenti tocchino. Utilizzando il prefetching predittivo avanzato e una CDN moderna con memorizzazione nella cache edge, è possibile trasmettere in streaming i dati JSON memorizzati nella cache dall’edge al browser in base a ciò che ci si aspetta che il cliente faccia in seguito, invece di codificare per ottimizzare il rendering delle pagine dopo il tocco. In questo modo, Edgio mantiene il tuo sito 5 secondi prima dell’acquirente in qualsiasi momento.

Layer0 (Edgio) è l’unica piattaforma in grado di garantire carichi inferiori al secondo per siti web su larga scala basati su database, come siti di eCommerce e viaggi con milioni di pagine. E non devi fidarti della nostra parola: Abbiamo aiutato dozzine di negozi complessi, con decine di tag, inventario in tempo reale e prezzi dinamici, e li abbiamo aiutati tutti a ottenere un secondo. Prenditi un minuto per navigare attraverso due siti SFCC incredibilmente veloci, Shoe Carnival o Kate Spade, sul tuo telefono per sperimentare le velocità raggiungibili su Layer0. Possiamo fare lo stesso per te.

Il nostro obiettivo a Layer0 è quello di rendere il Web istantaneo e semplice. I siti Web su Layer0 vedono un carico medio di pagine di 320 ms (FCP) e traffico organico a due cifre e aumento della conversione.

Layer0 (ora Edgio) è una soluzione all-in-one per sviluppare, distribuire, visualizzare in anteprima, sperimentare, monitorare, e gestisci il tuo frontend senza testa. Include una CDN-as-JavaScript che riconosce le applicazioni con ambienti di anteprima full-stack, rendering integrato lato server, precaricamento avanzato e controllo completo della cache e del routing del traffico. Edgio ti assicura di spremere ogni millisecondo di ogni sforzo di ottimizzazione. In effetti, garantiamo carichi di pagina mediani inferiori a 500 ms per siti Web dinamici di grandi dimensioni eseguiti su Layer0.

Il negozio Salesforce Commerce Cloud di Shoe Carnival è passato da transizioni di navigazione di 6 secondi a 500 millisecondi su Layer0 (Edgio)

Layer0 rende super semplice avere un negozio SFCC veloce e senza testa, dallo sviluppo e dalla distribuzione a semplici rollback. Potete farlo per qualsiasi frontend senza testa moderno: Next, Nuxt, React, Angular SAP/Spartacus, React Storefront, Vue Storefront: li supportiamo tutti.

Per ricapitolare, ecco alcuni dei vantaggi della gestione del tuo negozio Salesforce Commerce Cloud sul livello 0:

Velocità

Gestendo un punto vendita più veloce, offrite ai vostri clienti la migliore esperienza possibile e aumentate le possibilità di ottenere un livello superiore nel sistema SERP. KateSpade.com e ShoeCarnival.com sono solo alcuni esempi di siti Salesforce Commerce Cloud che si caricano a velocità inferiori ai secondi sul livello 0. Infatti, Shoe Carnival è passato da 3,4 secondi di caricamento della prima pagina e 6 secondi di transizione alla navigazione in un sito che si carica in meno di 1 secondo. Sul livello 0, i primi carichi sono ora più veloci del 70,5%, con un tempo di caricamento mediano di 1 secondo. I successivi caricamenti di pagine vengono ridotti di un sorprendente 92%, fino a soli 500 ms.

Semplicità

In Layer0, miriamo a rendere il Web immediato e semplice, anche se stiamo supportando la tendenza senza testa, che non è un compito semplice. I siti Web su Layer0 registrano un aumento del 20% della velocità degli sviluppatori e dell’agilità aziendale semplicemente mettendo il codice al centro del proprio flusso di lavoro con la nostra piattaforma JavaScript senza server. Con Layer0, si scrivono regole di routing come si scrive il frontend: Si tratta di una piattaforma JavaScript Everywhere a stack completo.

Collaborazione

Ogni volta che si scrive un nuovo codice, viene generato automaticamente un ambiente di pre-produzione. Il personale addetto al controllo qualità e gli stakeholder aziendali possono testarlo e fornire feedback prima ancora che il codice venga Unito.

Con l’aggiornamento dell’esperienza di pagina di Google in diretta all’inizio del 2021, i siti Web più lenti perderanno la loro posizione a favore dei loro concorrenti più veloci. La velocità continuerà ad acquisire importanza per gli utenti e i motori di ricerca, offrendo aumenti di traffico e conversione.

La scritta è sulla parete: I rivenditori online non hanno scuse per offrire performance di siti web inferiori allo standard. È giunto il momento di agire. Si tratta di un’opportunità per gli sfavoriti dell’eCommerce di raggiungere o battere i loro concorrenti più grandi. E il modo più semplice per farlo è quello di rendere il tuo sito Web al secondo posto.

L’ottimizzazione del tuo negozio Salesforce Commerce Cloud può richiedere molto tempo e fatica e i risultati potrebbero non essere garantiti. Ma ti abbiamo coperto! Layer0 ti permette di saltare la competizione e andare istantaneamente.